skip to Main Content

Coronavirus, al lavoro per il vaccino nei laboratori IRBM di Pomezia

Alghero News

Avviate le procedure per produrre il primo lotto del nuovo vaccino contro il coronavirus, da usare per i test clinici: a realizzarlo è un’azienda italiana di Pomezia, la Advent S.r.l., insieme allo Jenner Institute dell’Università di Oxford che utilizzerà lo stesso approccio impiegato per realizzare il vaccino contro il virus della Mers.

Al momento l’inoculo virale è in produzione al Clinical Biomanufacturing Facility dell’Università di Oxford, ma a breve verrà trasferito nei laboratori di Pomezia, dove verranno prodotte mille dosi. L’adenovirus è stato modificato in modo che non possa riprodursi all’interno del corpo ed è stato aggiunto il codice genetico per fornire istruzioni per la produzione della proteina Spike coronavirus, consentendo all’adenovirus di produrre questa proteina dopo la vaccinazione. Ciò provoca la formazione di anticorpi contro la proteina Spike, che si trova sulla superficie dei coronavirus. Negli individui vaccinati, gli anticorpi cosi’ formatisi si legano al coronavirus penetrato nell’organismo umano, impedendogli di causare un’infezione.

Articolo di Enzo Sabatini uscito su Algheronewsitaly.com il 12/02/2020

Continua a leggere su Algheronewsitaly.com

Back To Top