skip to Main Content

Coronavirus: almeno un anno per un vaccino pronto

Welfare Network

Mentre il cittadino italiano e la coppia di cittadini cinesi provenienti da Wuhan, positivi al Coronavirus, restano ancora ricoverati in terapia intensiva allo Spallanzani, con un leggero miglioramento nel paziente maschio, Gianni Rezza, Direttore del dipartimento di Malattie infettive dell’Istituto Superiore della Sanità, ha sottolineato la necessità di attendere “almeno un anno per avere un vaccino pronto”.

Il paziente maschio della coppia di cinesi, presenta dunque una riduzione del supporto respiratorio, spiega il bollettino medico dello Spallanzani, con partecipazione attiva alla respirazione. I casi confermati nella struttura restano dunque 3: la coppia cinese più il cittadino italiano trasferito giorni fa dalla struttura dedicata della Città Militare della Cecchignola, che continua ad essere in buone condizioni generali.

Articolo uscito su Welfarenetwork.it il 12/02/2020

Continua a leggere su Welfarenetwork.it

Back To Top