skip to Main Content

Il Corriere della Sera: Renzi e Zingaretti visitano l’IRBM di Pomezia di Piero Di Lorenzo

E alla fine l’annuncio è arrivato. Dopo un tam tam durato settimane sui conti in rosso della ricerca, è sceso in campo il presidente del consiglio, Matteo Renzi, per dire che «nelle prossime settimane uscirà un piano per la ricerca da due miliardi e mezzo di euro». Lo ha detto durante la sua visita alla Irbm SpA a Pomezia, vicino Roma.

di-lorenzo-renzi

E ha così confermato le anticipazioni del ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Stefania Giannini che, rispondendo alla richiesta di aumentare il finanziamento per la ricerca al 3% del Pil, aveva assicurato: «la ricerca è al centro degli obiettivi del governo e sta per avere finalmente il suo Piano Nazionale, che potrebbe essere presentato “a breve”».
Il Piano – anticipato con una lettera aperta inviata nei gorni scorsi agli organizzatori del convegno «Il futuro della ricerca in Italia», organizzato nella sede del Cnr a Roma – prevede un investimento medio annuo di 2,5 miliardi e si concentrerà su alcuni temi prioritari, fra i quali lo spazio, la biomedicina e l’agricoltura. Questa sembrerebbe essere la prima risposta all’aumento di fondi chiesto dai ricercatori.
Il premier su Twitter ha definito la ricerca «un punto centrale dell’Italia che riparte». E ancora: «Per venti anni ci siamo detti che l’Italia è un paese finito. Invece è un paese infinito». «C’è bisogno di avere fame, di avere il coltello tra i denti, di avere bisogno di costruire il futuro, ogni momento. Vale per tutti, anche per un ricercatore che sa di accettare il rischio della sconfitta. L’Italia col coltello tra i denti è l’Italia che ci piace», ha detto.

Fonte: Il Corriere della Sera

Back To Top