skip to Main Content

Nei laboratori dell’IRBM SpA di Piero Di Lorenzo si sfida l’ebola

Piero Di Lorenzo

Uno dei vaccini che promettono di combattere l’epidemia di Ebola è italiano, di proprietà della società farmaceutica GlaxoSmithKline e prodotto in Italia negli stabilimenti di Okairos/Advent, presso l’Irbm SpA di Pomezia (Roma), in collaborazione con i National Institutes of Health americani. La storia, il meccanismo d’azione le nuove prove d’efficacia del farmaco – di cui i test sull’uomo iniziano proprio questa settimana – saranno pubblicati domenica su Nature Medicine.

Piero Di LorenzoIl presidente del Lazio Nicola Zingaretti e il vice Massimiliano Smeriglio hanno visitato l’Irbm SpA di Piero Di Lorenzo.

Entusiasta il commento di Zingaretti al termine del “tour” della struttura: “Dentro questi laboratori di Pomezia, nel Lazio, dopo anni di ricerca da parte di scienziati straordinari è stato inventato il vaccino anti Ebola. Voglio fare i complimenti al professor Cortese e a tutta la sua equipe, che hanno fatto un lavoro importantissimo giungendo a un’innovazione di carattere planetario. Noi siamo qui per accendere i riflettori e contribuire a proporre e a sottolineare quanto per il futuro del Paese sia importante investire su ricerca e innovazione. Come dicono in Usa, anche in Italia we need a new game, e nel Lazio questo nuovo gioco lo abbiamo già iniziato”.

“Quella di oggi – ha sottolineato Smeriglio – è una bella giornata, e non è solo una vicenda laziale. Stiamo parlando del vaccino anti Ebola, è l’Italia che si mette a disposizione del sud del mondo, della tragedia africana. Noi stiamo lavorando così: mesi fa abbiamo chiuso un accordo pubblico-privato, perché è importante il rapporto con la privata IRBM, ma anche il coordinamento e la supervisione del Cnr, che è una struttura pubblica. E poi abbiamo di fronte la programmazione dei prossimi tre anni, e invece di fare interventi a pioggia abbiamo deciso che bioscienze, sostenibilità e cultura saranno i punti su cui investiremo di più”.

 

Servizio del TG1. Intervista al Presidente Piero Di Lorenzo

Back To Top